Il Promontorio di Sagres è un ricco paesaggio storico e culturale situato all’angolo sud-ovest della penisola iberica. Comprende una serie di significativi resti archeologici, strutture urbane e monumenti che testimoniano la sua posizione strategica e l’importanza che ha ricevuto nel corso dei secoli.
Le prime tracce delle origini e dello sviluppo della civiltà europea rinvenute nel sito risalgono al periodo megalitico. In epoca romana era considerato un luogo consacrato a Saturno, conosciuto come il Sacrum promontorium, da cui deriva oggi il nome.
Durante l’Alto Medioevo, i cristiani iberici ripresero il valore simbolico del luogo legandolo al culto di Sao Vicente con l’istituzione dell’Igreja do Corvo e del santuario annesso, i quali divennero nel tempo meta frequente di pellegrinaggi.
Con l’intensificarsi dei traffici commerciali, il Promontorio di Sagres divenne nel XV secolo il quartier generale del principe Enrico il Navigatore per i suoi progetti di espansione marittima; un luogo chiave dell’era delle scoperte che segnò la crescita della cultura, della scienza, dell’esplorazione e del commercio europei sia verso l’Atlantico che verso il Mediterraneo.
Il principe avviò la costruzione della sua Vila do Infante con l’obiettivo di dare vita a un importante porto in grado di far concorrenza alla spagnola Cadice e di cui oggi si conservano alcune tracce degli edifici residenziali.
Il nucleo dell’antica Vila venne poi in parte riutilizzato verso la fine del XVIII secolo per la costruzione della fortezza militare, della quale sono ancora visibili le evidenze della torre-cisterna.
Attualmente il sito è stato sottoposto a un intervento di recupero attraverso il “Progetto di riqualificazione e valorizzazione Promontorio di Sagres” concluso nel 2015 sotto la supervisione del governo portoghese. A partire dal 2016, è stato proposto per il sito un nuovo modello di gestione sostenibile con l’avvio della costruzione di un nuovo centro espositivo per divulgare la storia e il valore del sito.
Il progetto presentato per la candidatura al Marchio del patrimonio europeo ha incluso diverse iniziative volte a metterne in risalto la dimensione europea. Queste iniziative si sono concretizzate attraverso la ricerca archeologica, la realizzazione di una mostra e di un progetto di comunicazione comprendente la produzione di cartelli, di un sito web, di guide tematiche e di video-guide.
Un’importante collaborazione è stata inoltre avviata con gli enti di promozione turistica Turismo do Portugal, Turismo do Algarve e con tour operator e associazioni di sviluppo locale per la valorizzazione turistica e ambientale di tutto il Promontorio.
Il sito ha ottenuto il Marchio del patrimonio europeo nel 2015.

Collegamenti esterni:

Sito web dell’Archivio del Promontorio di Sagres

Pagina del sito della Commissione europea dedicata al Promontorio di Sagres