Il Parco archeologico di Carnuntum, situato nei pressi del comune di Petronell-Carnuntum, in Austria orientale, offre ai suoi visitatori l’esperienza di vivere a tutti gli effetti la storia dell’antica Roma. L’antica Carnuntum era un insediamento romano fondato nella metà del I secolo d.C. all’incrocio delle vie commerciali sul Danubio. Nato inizialmente come castrum dei legionari, divenne nel corso del tempo un centro sempre più importante, fino a raggiungere lo status di municipium sotto l’impero di Adriano e quello di colonia con l’avvento di Caracalla. La sua importanza era dovuta soprattutto al fiorente commercio dell’ambra. All’interno della città soggiornarono l’imperatore filosofo Marco Aurelio, dal 171 al 173 d.C., e Settimio Severo quando fu governatore della Pannonia. A Carnuntum si sono svolti importanti avvenimenti storici come la Conferenza degli imperatori nel 308 d.C., che ha deciso il futuro dell’Impero romano. I quattrocento anni di presenza romana a Carnuntum rispecchiano un periodo storico che ha influenzato e modellato a fondo lo sviluppo d’Europa e della cultura europea.

Nell’area dove sorge il Parco, oltre alle vestigia dell’antica città romana, vi è allestito anche un piccolo museo che conserva numerosi reperti provenienti da tutta l’area archeologica circostante. Il Parco archeologico venne istituito dal 1970, quando si decise di rievocare lo stile di vita dell’epoca romana, attraverso l’utilizzo di ricostruzioni architettoniche e scenografiche e la realizzazione di eventi in costume, come i giochi equestri o gladiatorii. L’obiettivo era promuovere e diffondere la conoscenza della storia del periodo romano imperiale attraverso sistemi divulgativi più efficaci e vicini ai giovani. Oggi, nel Parco archeologico di Carnuntum, si attuano continui interventi migliorativi al fine di rendere le ricostruzioni sempre più fedeli a quelle dell’antica Roma, come la casa del mercante Livio o la villa urbana inaugurata nel 2008. Lo stile architettonico delle ricostruzioni è ispirato aa quello del IV secolo d.C.

Il progetto presentato per la candidatura al Marchio del patrimonio europeo ha proposto l’allestimento della mostra “313 d.C. – Da Carnuntum al cristianesimo”, con l’obiettivo di migliorare la consapevolezza dell’importanza di Carnuntum attraverso l’utilizzo dell’archeologia sperimentale, la produzione di un documentario internazionale, l’aggiornamento del museo didattico esistente e l’organizzazione di un festival annuale internazionale di teatro. Il sito ha ottenuto il riconoscimento del Marchio del patrimonio europeo nel 2013.

 

Collegamenti esterni:

Sito web del Parco archeologico di Carnuntum

Pagina del sito della Commissione europea dedicata al Parco archeologico di Carnuntum