Si celebreranno sabato 26 e domenica 27 settembre, in Italia, le Giornate europee del patrimonio (European Heritage Days/Journées europeéennes du patrimoine), la manifestazione culturale più estesa e partecipativa d’Europa che contribuisce a riunire tutti i cittadini europei e a evidenziare la dimensione europea del patrimonio culturale.

L’iniziativa, lanciata nel 1985 dal Consiglio d’Europa, è diventata dal 1999 un’azione congiunta con l’Unione europea e da allora, le European heritage days, organizzate in stretta collaborazione con i coordinatori nazionali, si svolgono tutti gli anni a partire dal mese di settembre, nei 50 paesi aderenti alla Convenzione culturale europea.

Fino alla fine di ottobre saranno realizzati in tutta Europa oltre 70.000 eventi con un coinvolgimento previsto di oltre 30 milioni di visitatori, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico al valore del retaggio culturale comune europeo e alla necessità della sua conservazione per le generazioni presenti e future. Per l’edizione 2020, le Giornate europee del patrimonio sono dedicate al ruolo svolto dall’istruzione nel promuovere la conoscenza del patrimonio culturale e l’importanza del patrimonio culturale nell’istruzione, attraverso il tema “Heritage and Education. Learning for Life”.

Il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo ha aderito alle Giornate europee del patrimonio lanciando lo slogan “Imparare per la vita” seguendo il tema proposto dal Consiglio d’Europa, per richiamare i benefici che derivano dall’ esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella società moderna.  L’obiettivo è riflettere sul ruolo che la formazione ha avuto e continua ad avere, nel passaggio di informazioni, conoscenze e competenze alle nuove generazioni e sul valore che il sapere tradizionale può assumere in rapporto alle inedite sfide del presente e al crescente peso della moderna tecnologia.

Nel corso delle giornate del 26 e 27 settembre saranno organizzate, nei musei e nei luoghi della cultura statali, visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali, cui si accederà con orari e costi ordinari. Per il sabato, invece, sono in previsione aperture serali dei musei con ingresso al costo simbolico di 1 euro.

Per conoscere tutti gli appuntamenti delle Giornate europee del patrimonio 2020, si può visitare il sito  MiBACT e il sito europeo delle European Heritage Days  oltre che sui canali istituzionali dei singoli istituti.

È possibile seguire l’iniziativa anche sui canali social di museitaliani e EHDays e attraverso gli hashtag ufficiali  #GEP2020 e #EuropeanHeritageDays.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa in Italia consultare il sito della Direzione Generale Musei.